09242017Dom
Last updateDom, 28 Mag 2017 1am


Il 70% degli uomini "sbaglia buco" durante il rapporto, ma non sempre è un incidente

L’associazione dei medici legali britannici ha svolto qualche tempo fa una ricerca decisamente curiosa: hanno voluto verificare se veramente esistano i “rapporti da dietro accidentali (quelli veri, non quelli da correttore ortografico…) La ricerca non spiega bene perché abbiano deciso di indagare sulla questione, anche se viene da pensare che sia in qualche modo riconducibile alla volontà di fornire una base scientifica di fronte a contenziosi legali inerenti la materia.

I ricercatori hanno intervistato 512 persone impegnate in una relazione eterosessuale, e al 7,2% degli uomini è risultato essere successo almeno una volta nella vita di “sbagliare buco”, nonché al 10,4% delle donne che si sono trovate “vittime” dell’errore.

Di quelli a cui è capitato, il 79% ha raccontato che al momento dell’“incidente” aveva già avuto esperienze, e l’83% che il partner aveva esperienza. Non sembra dunque un “errore da prima volta”. Un fattore, anche se minore, probabilmente lo potrebbe avere l’alcol, con il 43% degli intervistati che ha raccontato di essere stato ubriaco al momento dell’episodio.


Ecco il "Penometro" la tassa sulle dimensioni: Tu quanto pagheresti?

Ormai ci fan pagare di tutto...

Pagheremo anche questa tassa?
Ecco la tariffa del penometro in base alle dimensioni

da 1 a 6 cm: è previsto un rimborso

da 6 a 12 cm: non è obbligatoria la denuncia

da 12 a 18 cm: Supertassa di 120 euro

da 18 a 27 cm: Oggetto di Lusso: 100 euro per ogni centimetro e obbligo di dichiarazione sul mod. 730!

E tu quanto pagheresti? Condividi la cifra!


Sua Figlia nasce con la pelle nera: il papa (bianco) distrugge la sala parto

Alla vista della neonata dalla pelle nera, il padre è impazzito di rabbia e ha sfasciato la sala parto. Ne dà notizia il Corriere di Caserta, raccontando che la nascita sarebbe avvenuta una settimana fa, in una clinica privata, e i genitori sono una coppia di Casagiove (Caserta). Non è arrivata finora nessuna smentita. Lui un autotrasportatore di 40 anni, lei sei di meno, 34. Dopo undici anni di matrimonio avevano deciso finalmente di fare un figlio, cosa che prima non era stata possibile anche per il lavoro dell’uomo, che lo porta a stare spesso lontano da casa. C’era quindi molta attesa in famiglia, alimentata dalla decisione, presa da tutti e due i coniugi, di non conoscere il sesso del nascituro. Al momento del parto erano presenti anche i parenti del padre, ansiosi di vedere la gravidanza andare a buon fine e di sapere se si sarebbe trattato di un bimbo o di una bimba. Si trattava di una bimba, ha rassicurato tutti il primario, invitando però i presenti a non avere pregiudizi perché la neonata aveva la pelle nera. A quel punto il marito, riferiscono Fanpage, Casertace.net e Vesuvio Live, ha tentato di aggredire la moglie. Bloccato, si è sfogato sugli oggetti della sala parto, sfasciando anche una vetrata. Fuori dalla sala parto è esplosa la rabbia dei familiari del marito, che hanno urlato contro la partoriente, accusata (non senza qualche elemento di prova) di tradimento. L’intervento dei vigilantes della clinica ha riportato la calma, anche se l’uomo non è sembrato per niente disposto a lasciar correre “l’incidente”: ha chiesto il divorzio. Intanto le urla avevano attirato l’attenzione di tutta la clinica, e la notizia già correva di bocca in bocca. La storia sembra uscita dalla penna di Edoardo Nicolardi, autore di “Tammurriata Nera” (1944), una delle più famose canzoni popolari napoletane che narra: È nato nu criaturo, è nato niro, / e ‘a mamma ‘o chiamma Ggiro “È nato un bambino, è nato nero, / e la mamma lo chiama Ciro”. Tammurriata nera racconta la storia di una donna che mette al mondo un bimbo di colore, concepito da un soldato durante l’occupazione americana. La donna, tuttavia, accetta il figlio, forte del proprio amore materno. L’intera vicenda è raccontata da una specie di “coro greco”, che ironizza sul fatto che per quanto la donna rigiri i punti di vista del fatto (Seh, vota e gira, seh seh, gira e vota, seh), o gli affibbi nomi italiani come Ciccio, Antonio, Peppe o Ciro (ca tu ‘o chiamme Ciccio o ‘Ntuono, ca tu ‘o chiamme Peppe o Ggiro), il bambino che ha partorito è comunque nero (chillo ‘o fatto è niro niro, niro niro comm’a cche). La nascita della canzone prende ispirazione da un episodio accaduto a Nicolardi, che vide un certo trambusto nel reparto maternità presso l’ospedale di Napoli Loreto Mare, di cui era dirigente amministrativo. Una giovane aveva dato alla luce infatti un bambino di colore e di fatto non era l’unica in quel periodo ad essere rimasta incinta dei soldati afro-americani.

Fidanzato disperato si evira perché lei è insoddisfatta delle sue dimensioni

Disperato per le continue critiche della sua fidanzata, insoddisfatta delle dimensioni del suo pene, un ragazzo di 22 anni ha deciso di evirarsi con un rasoio. Il drammatico episodio è accaduto nella piccola cittadina di Kocani, nell’est della Macedonia. L’uomo ha reagito con il gesto di autolesionismo quando la ragazza ha annunciato di volerlo lasciare dicendogli che non era bravo a letto. Dopo essersi tagliato il pene il 22enne è quasi svenuto per l’emorragia ma fortunatamente è stato trasportato immediatamente nel vicino ospedale dove il medici lo hanno soccorso  per fermare il sangue.

Data la gravità della situazione, il 22enne poi è stato trasferito nella capitale Skopje dove i medici gli hanno riattaccato l’organo tagliato dopo un delicatissimo e complicato intervento chirurgico durato oltre cinque ore. L’organo infatti era stato staccato di netto e l’automutilazione non aveva danneggiato irrimediabilmente i tessuti e quindi è stato possibile riattaccarlo. L’uomo però dovrà rimanere in ospedale ancora a lungo perché, come sottolineano i medici, è ancora presto per sapere se l’operazione avrà successo.

La birra fa bene alla salute: previene l’osteoporosi e riduce l’infarto

Ecco il risultato di una ricerca americana

Gli amanti del boccale biondo e spumoso, immancabile buontempone di serate in compagnia come di cene solitarie davanti alla tv, avranno dalla loro un nuovo motivo per non rinunciarvi, acclarato com’è che una bella birra, oltre ad apportare una serie di benefici elencati ina sorta di “decalogo dell’avveduto bevitore”, è anche in grado di prevenire l’osteoporosi e di prevenire il rischio di infarto. 

I ricercatori dell’Università della California di Davies hanno scoperto che all’interno della bevanda tanto apprezzata è presente un particolare minerale, il silicio dietetico, elemento fondamentale per la formazione delle ossa, capace di proteggerle dall’indebolimento e quindi dalle fratture conseguenti alla malattia. Oltre a stimolare la formazione di nuovo materiale osseo, poi, viene rallentato anche il processo di erosione e decalcificazione, prevenendo così la perdita di densità che causa il disturbo tipico delle donne durante la menopausa.  

Ma quale birra bere? I ricercatori e Charles Bamfoth, il coordinatore dello studio, hanno specificato che le birre più efficaci nel rilascio dei maggiori benefici sono quelle chiare, poiché “le materie prime utilizzate e il processo di produzione influenzano pesantemente la quantità di silicio che arriva fino al consumatore. Il malto più chiaro che ha subito meno stress da calore è, per esempio, quello più ricco in silicio”, spiegano. 

Inoltre, se assunta con moderazione, previene anche le malattie cardiache e riduce il rischio di infarto e ictus: il dottor Henk Hendriks e la sua equipe dell’Istituto di Nutrizione e Ricerca sul Cibo ha infatti scoperto che con l’assunzione della birra si evita l’aumento di un amminoacido chiamato omocistrina, responsabile proprio degli attacchi di cuore.

Immigrati: in fila per l’iPhone 7 grazie al bonus di 500€ della UE.

"Ore di coda e fila per acquistare l’ultimo modello iPhone che costa, a seconda del modello e della memoria sino a 1.959 euro. Un lusso digitale che gli immigrati di colore scuro si son potuti permettere grazie ai NOSTRI SOLDI e al bonus “BRONDO?”‘, ottenuto dal taglio delle pensioni italiane e dai fondi per il reddito di “città di danza”."

A Darne notizia l'autorevole sito di news enricosecci.it

"Infatti, un folto gruppo di islamici fondamentalisti neri albanesi zingari criminali clandestini, facendo staffetta con amici e familiari per non perdere il posto in fila, hanno sfruttato il bonus di 549 euro e, ovviamente, i 70 euro giornalieri + sigarette + vitto + alloggio + piscina + 100 goleador alla frutta,  per comperare l’ultimo gioiello di casa Eippol.

Il ministro delle polemiche Matteo Salvimini ha dichiarato: vengono in Italia arrubarci il lavoro, i soldi, le case, le piscine, le donne, il rame, le panchine, l’anima, la pulizia, le carriole, i finanziamenti pubblici ai partiti, la legge elettorale, la mafia, i lecca lecca, la radiomucca della Fruttolo e adesso vogliono anche i nostri telefonini di ultima generazione? E’ o non é una VERGONNA???!!Ruspa!11!1!??Andiamo a governareee!

Nel frattempo le prime dichiarazioni dei primi neri che sono riusciti ad accaparrarsi l’iPhone7 Gold Mincheguà:

“ma guà che sun il cugìn de Mario Balotelli nèèèè…. sun de Brescia evviva la padania figaa nèèèèè”."

Un Dildo con le ceneri del marito defunto. Ecco il nuovo modo di ritrovare vecchi piaceri

Un dildo con le ceneri dell’amato perduto per consolare la vedova in eterno. Parliamo di 21 grammi, l’oggetto/opera d’arte creato dall’artista olandese Mark Sturkenboom che gioca con il macabro e rinvigorisce il desiderio sessuale in tarda età attraverso il filtro dell’intuizione artistica. Lo scatolino grigio pallido,  onnicomprensivo di parecchie funzioni e gadget può essere visionato qui. Con una forma che ricorda vagamente il beauty case ma anche gli ingombranti e vibranti apparecchi per l’aerosol 21 grammi si apre con una chiave di ottone placcata oro che può essere indossata dall’acquirente come fosse una collana, e ha incorporato un amplificatore con mini casse per ascoltare la musica proveniente da un iPhone che può essere infilato nell’apposita fessura sul retro dello scatolino. 21 grammi raccoglie inoltre un cassettino dove riporre oggetti dell’amato mortale come un fazzoletto o un foulard, due alette mortuarie a coronare il punto dove può essere riposto un anello regalato dal defunto, e un diffusore di profumo con pompetta da inizio secolo per irrorare l’intero oggetto di profumo.

“21 grammi è un box-memoria che permette ad una vedova di tornare ai ricordi intimi della persona cara perduta”, ha spiegato Sturkenboom. “Dopo il trapasso la mancanza di intimità con quella persona è uno degli aspetti del dolore e del lutto. Questo il principio base che mi ha spinto a creare 21 grammi. L’urna offre la possibilità di conservare ventuno grammi delle ceneri del defunto mostrando l’eterno desiderio della vedova. Potendo avere in una scatola i diversi momenti della vita vissuti insieme alla persona cara che non c’è più, l’odore del suo profumo, la musica ascoltata insieme, facendo rivivere il momento in cui lui ha dato a lei il suo primo anello, si apre una finestra sui momenti passati di amore e intimità”. Il pezzo forte dell’insieme è però il dildo che riposa al centro del box di 21 grammi: all’interno della classica forma in vetro si trova un dildo ancor più piccino placcato oro dove sono contenute le ceneri del defunto, innestato al tappo in ottone che blocca il tutto.

Il designer che vive a Utrechtsi è laureato nel 2012 all’Artez, l’Accademia delle Arti e del Design di Arthem, e da allora ha focalizzato la sua produzione di pezzi in edizione limitata che reinterpretano i prodotti noti al pubblico generalista per esaminare temi come l’amore, il tempo e il valore della vita. L’idea di 21 grammi, che è fatto a mano, su ordinazione, con un prezzo da concordare, e che può essere personalizzato per le esigenze del cliente, è nato dal rapporto di Sturkenboom con un’anziana vedova. “Mi è capitato di dover aiutare un’anziana signora a riportare in casa la spesa. Vicino alla finestra aveva un’urna con i resti di suo marito. Mi ha parlato di lui con tanto amore, ma quel vaso a cui si rivolgeva non rifletteva affatto l’amore che lei provava”, ha affermato l’artista olandese. “In quei giorni lessi anche un articolo sulle vedove, il tabù del sesso e l’intimità, così ho pensato tra me e me: “posso combinare questi temi e creare un oggetto che parli di amore, del senso della perdita e dell’intimità?”.

Il nome del progetto – 21 grammi – fa riferimento alla pseudo scoperta scientifica del 1907 effettuata dal medico statunitense Duncan MacDougall. Dopo aver pesato sei persone al momento del trapasso, MacDougall dichiarò di essere riuscito a misurare la massa ipoteticamente persa da un essere umano quando l’anima lascerebbe il corpo al momento della morte. Il New York Times e l’American Medicine diffusero la notizia tra lo scetticismo del mondo scientifico. Questa sorta di ricordo popolare, cosiddetto ‘meme’, è tornato alla ribalta recentemente nel 2003 quando il regista premio Oscar, Alejandro Gonzalez Inarritu, ha girato il film omonimo interpretato da Sean Penn (che interpreta un malato di cuore), Naomi Watts e Benicio Del Toro. Il peso dell’anima, quei 21 grammi che hanno affascinato il regista messicano, sono ritornati anche nel recente brano di Fedez. Il pezzo venne accusato da alcuni utenti sulla sua pagina Facebook di essere un “inno alla droga”, quando invece il cantante milanese zittì tutti sostenendo che il riferimento invece era proprio al peso dell’anima, alla sempiterna “teoria” del benemerito MacDougall.

Genitali grandi quanto un Bambino: Il Dramma del 20enne che non può avere rapporti

Una vita da incubo a causa delle dimensioni dei suoi genitali. Sorence Owiti Opiyo, 20enne del Kenya, soffre di una rara malattia che ha reso il suo pene di dimensioni spropositate: 10 volte più lungo della media. 

Quello che per molti, potrebbe sembrare un sogno, in realtà è diventato un incubo per il giovane che non è mai riuscito ad avere un rapporto sessuale, come riporta anche Metro. Il giovane ha perso i genitori da piccolo ed è stato allevato dalla nonna. Le condizioni economiche in cui vive sono modeste e non gli permettono di sottoporsi all'intervento chirurgico necessario per risolvere il suo problema. 

Le dimensioni del suo pene non creano a giovane solo problemi psicologici, ma anche fisici, visto che il membro è sempre dolorante. Non riesce a indossare pantaloni e a condurre una vita normale. «Tutto è iniziato come un foruncolo», ha raccontato il 20enne, «credevo sarebbe andato via da solo, ma poi ha continuato a crescere, come un cancro. Ora per me la situazione è diventata insostenibile, ma continuo a sperare di poter, un giorno, avere una vita normale».


IMAGE Grida "AJO AL BAR": Sardo scambiato per terrorista in Austria
Domenica, 28 Maggio 2017
La barba lunga, la camicia sbottonata, una gran voglia di Birra Ichnusa e lo sguardo non esattamente lucido. Quando ha sollevato la voce e iniziato a... Read More...
IMAGE Il Comune concede l'autorizzazione! La Sagra del soffocone giunge alla terza edizione
Sabato, 19 Novembre 2016
Non sapete come passare il weekend e vi siete annoiati delle solite abbuffate delle sagre di paese? Allora sicuramente apprezzerete l’iniziativa... Read More...
IMAGE Prenderlo tutto in bocca aiuta le donne a combattere la depressione: Studi scientifici spiegano perchè!
Domenica, 05 Marzo 2017
Recenti studi hanno dimostrato che prenderlo in bocca aiuta le donne a combattere la depressione. La conferma arriva da una ricerca effettuata da un... Read More...
IMAGE Per ogni immigrato puoi adottare una ragazza Ucraina a 35 euro al giorno: l'Europa ti rimborsa
Mercoledì, 31 Agosto 2016
Gli stati dell'unione europea potranno ospitare per almeno 2 mesi le ragazze rifugiate dell'ucraina o di altre realtà similari, in particolar modo... Read More...
IMAGE Barcone di Clandestine sbarca in Sardegna, ad accoglierle decine di residenti
Giovedì, 30 Giugno 2016
Chi l'ha detto che gli Italiani sono razzisti? Infreddolite, nude e con tanto bisogno di cure. Sono state accolte con tanto affetto dagli abitanti... Read More...
IMAGE Cagliari: Si finge povera e chiede due euro ai passanti - In realtà è Benestante
Martedì, 10 Gennaio 2017
E' diventata un idolo del web "Sonia" una mendicante che gira per Cagliari a chiedere 2 euro a tutti. In realtà si è scoperto che la signora in... Read More...
IMAGE Aumentano le donne che preferiscono prenderlo dietro
Domenica, 05 Marzo 2017
Secondo una ricerca pubblicata da The Journal of Sexual Medicine illustrata su Cosmopolitan e riportata da dagospia.com, il 40% delle ragazze tra i... Read More...
IMAGE Afferrando un paio di tette, diminuisce lo stress fino al 70%
Martedì, 10 Gennaio 2017
Stanchi e stressati dal lavoro? Ecco la soluzione che fa per voi... E' uno dei piaceri più soddisfacenti della vita, afferrare le tette e... Read More...
IMAGE Renzi Shock : “Venderemo la Sardegna alla Germania per pagare il nostro debito pubblico” Ecco la verità
Sabato, 20 Febbraio 2016
Ti piacerebbe eh? No tranquillo è una bufala. Ma se sei un filo destroso che vuole fare scalpore per qualsiasi bagianata contro il povero Matteo... Read More...
IMAGE Ecco l'artista più richiesta dell'estate: Susy Mingioni, la dj che mixa con il capezzolo
Venerdì, 24 Giugno 2016
La sua abilità più grande è quella di usare come "puntina" per mixare con i vinili i suoi capezzoli a punta. E' l'unica artista che riesce a... Read More...

Ultime Notizie

IMAGE Grida "AJO AL BAR": Sardo scambiato per terrorista in Austria
Domenica, 28 Maggio 2017
La barba lunga, la camicia sbottonata, una gran voglia di Birra Ichnusa e lo sguardo non esattamente lucido. Quando ha sollevato la voce e iniziato a... Read More...
IMAGE Prenderlo tutto in bocca aiuta le donne a combattere la depressione: Studi scientifici spiegano perchè!
Domenica, 05 Marzo 2017
Recenti studi hanno dimostrato che prenderlo in bocca aiuta le donne a combattere la depressione. La conferma arriva da una ricerca effettuata da un... Read More...
IMAGE Aumentano le donne che preferiscono prenderlo dietro
Domenica, 05 Marzo 2017
Secondo una ricerca pubblicata da The Journal of Sexual Medicine illustrata su Cosmopolitan e riportata da dagospia.com, il 40% delle ragazze tra i... Read More...
IMAGE Arriva il termometro per soli uomini: a 37,1 chiama direttamente il 118
Domenica, 05 Marzo 2017
Il periodo dell'influenza è sempre noioso, questa colpisce uomini e donne indistintamente. Non si capisce perchè però, negli uomini il dolore è... Read More...
IMAGE Migranti Africani trovano accoglienza in un convento: 8 Suore rimangono incinte.
Domenica, 15 Gennaio 2017
Un miracolo di integrazione è avvenuto in un convento di suore di clausura che ha ospitato dei migranti provenienti dall'Africa. La notizia è stata... Read More...


Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.
x
Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy